Karaoke e basi musicali: MIDI file e MP3

Basi musicali in formato karaoke

Prima di parlare di basi musicali per karaoke, occorre definire alcuni elementi tecnici fondamentali che serviranno per orientarci con maggiore chiarezza nel panorama della musica digitale.
La prima cosa da conoscere è la differenza tra MIDI File Karaoke e MP3 Karaoke (o Audio Karaoke).

Differenza tra MIDI File e MP3 karaoke

MIDI file

Il MIDI è la lingua con la quale gli strumenti musicali elettronici comunicano fra loro e, come tutte le lingue, è formata da regole “grammaticali” che concorrono a definire il cosiddetto protocollo MIDI (acronimo di Musical Instrument Digital Interface), nato sul finire degli anni ‘70 e sviluppatosi grazie alla sua adozione da parte di tutti i costruttori di strumenti musicali elettronici.

Il MIDI File non contiene suoni, ma è un insieme di dati e di indicazioni musicali, una sorta di “spartito digitale” che contiene tutte le informazioni necessarie ad un arrangiamento musicale, come ad esempio quali note suonare e quando, a quale altezza e volume, quali effetti dovranno essere utilizzati e in che quantità, quali strumenti dovranno suonare in ogni traccia e così via.

Strumenti per MIDI file e karaoke

Il MIDI File viene letto da software come Van Basco o Okyfly PC, e da strumenti come Merish o tastiere di varie marche; anche l’iPad con software come Grinta Karaoke è in grado di leggere e riprodurre il MIDI File. Tramite questi software, il MIDI File comunica con il generatore sonoro (solitamente una scheda audio–MIDI esterna) inviando le “informazioni musicali” del brano in esecuzione. Il generatore esegue quindi in tempo reale la base musicale Karaoke, come se fosse una vera orchestra.

Ecco il primo fatto di rilievo: tanto migliore sarà l’orchestra tanto meglio suonerà la nostra base musicale in formato MIDI File Karaoke. La qualità della base musicale è quindi direttamente legata alla qualità della scheda audio-MIDI installata sul nostro PC (oppure alla qualità dei banchi di suoni della nostra tastiera/strumento). Oggi esistono in commercio anche generatori sonori audio-MIDI esterni al PC, di qualità professionale e costi contenuti, come Mixlight  o X Light 4.
Con queste periferiche, compatibili sia con PC che Mac o iPad, la qualità della base musicale verrà esaltata.

File MP3

Il file MP3 Karaoke è un elemento digitale che contiene la registrazione audio di un brano musicale (limitato alla base strumentale oppure completo di cori e voci) e, a differenza del MIDI File, non è “multi-traccia”. Ciò significa che i vari suoni che compongono l’arrangiamento non possono essere scomposti attraverso più tracce separate.

File MP3: pro e contro

All’interno del file Audio o MP3 possiamo registrare anche le voci che compongono un arrangiamento, come i cori o la voce solista. Il File Mp3 karaoke suonerà sempre nel medesimo modo, sia su un computer che nello stereo della nostra macchina. La qualità musicale e timbrica sarà sempre la stessa.

Per contro, il file MP3 o Audio non è modificabile, quindi non possiamo manipolare la base musicale a nostro piacimento, come invece potremmo fare con un MIDI File tramite appositi software.
Nel file Mp3 Karaoke è possibile modificare solamente, ed in maniera limitata, la tonalità e la velocità di esecuzione. Non potremo escludere strumenti a piacere o modificare le note e gli accordi del brano musicale riprodotto. Anche i suoni rimarranno sempre gli stessi e non avremo la facoltà di modificare i timbri e il colore di un arrangiamento.

Copyright e SIAE da rispettare per una serata di Karaoke in un locale

Cosa c’è da sapere per mantenersi in regola con le norme sul diritto d’autore che regolano una serata di Karaoke?
La SIAE, lo ricordiamo, è l’ente che in Italia protegge e intermedia il diritto d’autore.

Copyright e SIAE da rispettare: MIDI File e MP3 karaoke

Cominciamo dai file musicali che utilizzeremo: il file Karaoke audio (in formato MP3) e il MIDI File Karaoke. Le basi musicali, lo ricordiamo, vengono solitamente riprodotte tramite tastiere e lettori dedicati (oppure Personal Computer), che sono in grado di “leggere” tali formati.
Se utilizziamo file memorizzati su CD o DVD questi dovranno avere il “bollino SIAE” ad attestare che i diritti d’autore relativi alla riproduzione su supporto delle basi musicali sono stati assolti alla fonte, e cioè dal produttore della base musicale.
Molte tastiere e lettori hanno al loro interno memorie di massa: anche in quel caso, essendo i MIDI File o MP3 Karaoke contenuti all’interno dei supporti di memoria, ricorre l’obbligo di avere il bollino SIAE, esattamente come per i CD.

Attenzione: se il personale della SIAE o altri pubblici ufficiali preposti al controllo all’interno di locali pubblici troveranno supporti di memorizzazione non vidimati dalla SIAE potrebbero insorgere guai seri per il musicista che si esibisce nel locale, e non per il gestore.
La violazione del diritto d’autore è infatti un reato di natura penale, e lo strascico giudiziario causerà enormi costi e disagi per chi dovrà subirne le conseguenze. Per evitare costi legali molto più alti di una collezione di MIDI File o MP3 Karaoke regolarmente acquistati presso produttori e punti vendita che offrono musica digitale, è buona norma utilizzare prodotti originali.

Copyright e SIAE da rispettare: musica per karaoke da internet

Oggi molti musicisti scaricano basi musicali karaoke dai numerosi siti Internet, come ad esempio Songservice.it.
In caso di download di musica digitale non esiste un bollino SIAE da esibire, ma per ogni acquisto viene rilasciata una regolare fattura che può essere stampata e mostrata in sede di controllo, come nei locali in cui ci andremo ad esibire.

La fattura attesta che il produttore ha regolarmente venduto il MIDI File o l’MP3 Karaoke al musicista e la SIAE potrà verificare che lo stesso produttore di basi musicali karaoke sia munito di regolare licenza per la distribuzione di musica digitale sul web. Quindi, come per i supporti vidimati SIAE, il diritto d’autore sui file scaricati sarà da considerarsi regolarmente assolto.

Copyright da rispettare: il testo della base karaoke

Alcuni aspetti del diritto d’autore non vengono gestiti dalla SIAE. Uno di questi riguarda da vicino il mondo del karaoke sia per chi produce le basi musicali, sia per chi le utilizza in pubblico: il testo della canzone.

Spesso il testo, pur essendo una delle parti che compone un’opera musicale, non è proprietà dello stesso autore della musica.
Il testo della canzone, qualora sia sincronizzato con la musica e possa essere visualizzato tramite display, TV o monitor in modalità Karaoke, non è coperto dal diritto d’autore che viene pagato tramite bollino SIAE.
La SIAE stessa lo dichiara esplicitamente nei suoi contratti, escludendo la possibilità che il pagamento del bollino copra anche il diritto d’Autore relativo alla visualizzazione del testo in formato Karaoke.

Basi musicali in formato karaoke: violazione del diritto d’autore

Questa problematica in passato ha suscitato non poche controversie tra editori e aziende produttrici di basi musicali in formato karaoke, ma non solo: anche la Rai è stata protagonista di una causa con alcuni editori musicali.
La Rai è stata citata da un gruppo di editori per aver trasmesso in pubblico, durante il programma Furore, alcune basi musicali mentre sul video comparivano i testi delle canzoni sincronizzati con la musica. Dopo che i due livelli principali di giudizio avevano dato ragione alla Rai, la cassazione ha accolto il ricorso degli editori, motivando come segue:
L’accordo di licenza che vige tra Rai e SIAE in merito alla diffusione ed esecuzione di opere musicali non autorizza la Rai alla riproduzione del testo letterario delle stesse opere.
Questo perché l’autorizzazione alla registrazione ed esecuzione dell’opera può essere rilasciata dall’autore della musica, mentre per quanto riguarda il testo occorre l’autorizzazione dell’autore del testo. Qui è possibile trovare maggiori informazioni in merito.

M-Live: pioniera nelle licenze per le basi musicali ,anche con testo per il karaoke

M-Live, azienda produttrice di basi musicali disponibili su Songservice.it, è stata pioniera nella corretta gestione dei rapporti con la SIAE e con gli editori musicali.
Fin dal 1996 ha iniziato a richiedere licenze agli editori musicali per poter inserire all’interno delle proprie basi musicali il testo sincronizzato (più comunemente chiamato “karaoke”) a tempo con la musica.
Questo elemento fornisce ulteriore garanzia di regolarità nel momento in cui un musicista si dovesse trovare a rispondere ad eventuali controlli all’interno di un locale da parte di un pubblico ufficiale. Quindi, ricordate sempre che un produttore di basi musicali deve assicurarvi la regolarità delle licenze in merito alla presenza del testo sincronizzato all’interno delle basi musicali poste in commercio.

M-Live e i MIDI player

M-Live offre una gamma di player, riproduttori, sequencer e dispositivi per karaoke sia per chi è alla ricerca di una macchina dedicata professionale, che per chi cerca un impianto per un utilizzo casalingo.
I dispositivi progettati da M-Live includono un lettore musicale in grado di suonare, mixare, editare e anche registrare una performance su una base musicale.
Le basi musicali sono disponibili in diversi formati: i più diffusi sono MIDI File e Mp3. La serie Merish dal numero 4 in poi legge anche i file in formato MP4.
Un impianto karaoke, anche detto karaoke player, nel suo assetto base è dotato di un lettore musicale, per riprodurre le basi in vari formati, solitamente MP3, MIDI, MP4, un microfono, che può essere con o senza fili, uno schermo per visualizzare i testi delle canzoni che sono sincronizzati con la base musicale in esecuzione.
I MIDI player M-Live offrono caratteristiche e funzionalità differenti, adatte a budget e tipologia di utilizzo diversi.
In questo approfondimento “Come scegliere il migliore impianto per Karaoke per le tue esigenze” alcuni suggerimenti per il player karaoke giusto per le proprie esigenze.